Il termine Mobbing deriva dal verbo inglese “to mob“, che spesso viene usato nell’ambiente della caccia. Questo verbo significa “accerchiare la vittima per poterla attaccare o aggredire“. Il mobbing per definizione avviene sempre in ambiente lavorativo, dove una o più persone mettono in atto comportamenti volti ad arrecare danno per mezzo di una violenza psicologica intenzionale (il mobbing è...

Negli ultimi anni numerosi studi internazionali hanno confermato che alcune persone tendono a sviluppare una forma di dipendenza nell’utilizzare Internet e nello specifico i Social Network, il cui uso eccessivo e incontrollato porta progressivamente a delle difficoltà soprattutto nell’area relazionale dell’individuo, con una riduzione dei rapporti con il mondo esterno. Le problematiche principali potrebbero manifestarsi nelle seguenti aree:...

Il termine Alessitimia (Sifneos 1973), mette in rilievo un tratto di personalità caratterizzato da una marcata difficoltà ad esprimere verbalmente le proprie emozioni. Questo termine rinvia ad un disturbo importante della regolazione degli affetti, che ormai viene ritenuto un considerevole fattore di rischio nello sviluppo dei disturbi psicosomatici e altre patologie psicologiche. Nonostante queste persone...

La fibromialgia è una patologia assai frequente caratterizzata dalla presenza persistente di dolori muscolari cronici e diffusi su base non infiammatoria, spesso accompagnati da disturbi del sonno, mancanza di forza, mal di testa e rigidità muscolare. La fibromialgia colpisce prevalentemente il sesso femminile (con un rapporto femmine/maschi che oscilla tra 4/1 e 8/1). Viene da...

Le Parafilie sono disturbi sessuali in quanto gli oggetti o le situazioni che determinano l’eccitamento si discostano da quelli comunemente riscontrati nella normalità. La scelta dell’oggetto (feticcio) o la deformazione dell’atto si manifestano con caratteristiche di esclusività, continuità e a volte in forma compulsiva (Colombo, 2001). Se la perversione rimane stabile nel tempo, potrà influenzare seriamente le...

Di seguito vengono elencate in ordine alfabetico alcune condizioni cliniche legate ai disturbi della sessualità. Anorgasmia (impossibilità a raggiungere l’orgasmo) Disturbo sessuale Ipoattivo (mancanza o assenza di fantasie sessuali e desiderio di attività sessuale) Disforia Post-coito (dopo l’atto sessuale la persona sperimenta sentimenti di ansia, irritabilità, tensione e inquietudine) Disfunzione Erettile (incapacità del soggetto ad avere e mantenere...

Con il termine anglosassone Binge Eating Disorder (B.E.D.), viene descritta una sindrome caratterizzata da episodi ricorrenti di abbuffate compulsive (tipiche della bulimia nervosa) tali da suscitare sofferenza e disagio nella persona che ne soffre. Le abbuffate compulsive capitano in media almeno due giorni alla settimana per almeno una volta alla settimana e non sono associate all’uso abituale di comportamenti...

Il Picacismo (da pica, “gazza”, per l’abitudine che ha di assaggiare anche materie non alimentari) è un disturbo del comportamento alimentare caratterizzato dall’ingestione continuata nel tempo di sostanze non nutritive come ad esempio terra, sabbia, carta, gesso, legno ecc. Il disturbo può essere diagnosticato se l’abitudine perdura per più di un mese ad un’età nella quale questo comportamento è dal punto di vista evolutivo inappropriato,...

Con il termine craving (una parola inglese che significa “bramare”, “desiderare fortemente”) si intende il forte e irresistibile bisogno di assumere una determinata sostanza (molto spesso stupefacenti). Qualora questo desiderio non può essere soddisfatto provoca sofferenza psicologica e fisica, molto spesso con ansia, insonnia, aggressività e sintomi depressivi. Può esserci craving anche se non c’è dipendenza...

Secondo il DSM-IV-TR la Depressione rientra in quelli che vengono definiti Disturbi dell’Umore insieme ad altri quadri clinici, come la Distimia (una forma di depressione più lieve e meno intensa, ma che dura da almeno due anni), i Disturbi Bipolari (ossia l’alternanza tra umore depresso e stati di euforia/esaltazione), il Disturbo ipomaniacale (umore espanso, ma di entità meno grave della mania). La Depressione si caratterizza da uno...

  • 1
  • 2